Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies per facilitare la navigazione del sito. Continuando la navigazione del sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra normativa sui cookie

Il blog di tecnologia e attualità sempre a portata di mano!





Ha appena stretto un accordo con Mc Donald’s per consegnarti a casa gli hamburger, ma l’ad Oscar Pierre guarda oltre il food

Prima l’annuncio dell’espansione a Roma, poi l’accordo in esclusiva con Mc Donald’s per portarti a casa il Big Mac (per ora solo a Milano). Un periodo denso e pieno di aspettative per Glovo, l’app che ha preso l’idea di food delivery e l’ha fatta evolvere trasformando i vecchi pony express in veri e propri fattorini disponibili a svolgere qualsiasi commissione al posto tuo. I “Glovers” possono recapitare a domicilio qualsiasi tipo di prodotto: dai fiori, ai medicinali, fino ai gadget elettronici. L’app già attiva a Barcellona, Madrid, Milano, Roma, Parigi, Siviglia, Valencia, Malaga e Zaragoza, è una realtà giovane e in forte espansione, anche in Italia dove l’azienda sta valutando nuove aperture. Abbiamo deciso di chiederlo direttamente all’amministratore delegato (e fondatore) dell’app spagnola, Oscar Pierre, per capire come stanno andando le cose sul mercato italiano e come intendono muoversi in futuro.

L’apertura a Roma testimonia un grosso investimento nel mercato italiano, quindi il bilancio del primo anno in Italia è positivo?

“Sì, l’Italia è stata la nostra prima sfida a livello internazionale.

Abbiamo aperto a Milano da poco più di un anno: durante questi mesi abbiamo migliorato il servizio e apportato modifiche alla app secondo le necessità dei nostri clienti. Ora siamo pronti per consolidare la nostra posizione di mercato e diventare i leader nel settore”.

Qual è il momento di cui va più orgoglioso?

“Ci sono stati diversi momenti speciali, e speriamo ce ne saranno ancora molti in futuro. Alcuni di questi sono stati il primo giorno in cui abbiamo ricevuto 10 ordini, quando abbiamo lanciato la prima città dopo Barcellona (Madrid) o quando abbiamo raggiunto 100 dipendenti”.

Mc Donald’s vi ha scelto per il proprio programma di consegne a domicilio a Milano. La collaborazione col marchio statunitense può essere la chiave di volta per un allargamento di Glovo in altre grandi città italiane?

“In questi mesi, Glovo ha dimostrato la sua capacità di fornire un servizio rapido ed efficace in molte città spagnole, così come a Milano. Questa collaborazione ci aiuta a crescere, e per supportare questa crescita dobbiamo aumentare anche il numero di città in cui siamo presenti”.

Come è stata accolta dai consumatori l’idea che potete consegnare loro qualsiasi prodotto? Ci è voluto tempo per abituarsi?

“L’offerta di Glovo è estremamente ampia. Questo è ciò che ci distingue dagli altri e ciò che ci rende unici. Le persone vogliono ricevere tutto ciò che comprano il più rapidamente possibile e noi portiamo loro qualunque prodotto della città in pochi minuti. È facile affezionarsi subito a un servizio come questo”.

Qual è la richiesta più assurda che avete registrato su Glovo?

“Abbiamo ricevuto diversi ordini curiosi. Una volta siamo andati a svegliare un marito addormentato a casa, che non sentiva squillare il telefono, sua moglie era preoccupata e ha chiesto che un glover andasse a citofonare. Poi abbiamo consegnato un poster di Donald Trump a grandezza naturale, pannolini per una madre disperata che era rimasta senza, ma soprattutto un pacchetto di preservativi, con esplicita richiesta di consegnarli il più velocemente possibile”.

Il delivery sta diventando un panorama sempre più affollato di concorrenza. Come si vince la battaglia da qui ai prossimi anni?

“Differenziandosi. Offriamo un servizio nuovo e innovativo. Al momento Glovo è l’unica azienda a dare l’opportunità di avere in mano una app che ti permetta di ottenere qualunque prodotto della tua città nel giro di pochi minuti. Inoltre, aiutiamo i business locali a raggiungere più persone, avere più clienti e aumentare il loro fatturato. La prospettiva è quella di espanderci, accrescere la nostra base di clienti, di partner e di glover”.

gqitalia.it/(12/07/2017) "Glovo, la app che ti porta a casa quello che vuoi: “Presto in tutta Italia”"

https://www.gqitalia.it/gadget/hi-tech/2017/07/07/glovo-la-app-che-ti-porta-a-casa-quello-che-vuoi-presto-in-tutta-italia/

I piu letti

Contattaci

info@imaniastore.it

+39 0564 416897

Seguici Su Facebook